Vai al contenuto

Caldaie di alta potenza, come accedere al Superbonus 110% per l’efficientamento energetico degli edifici?

ottobre 22, 2020
condomini italtherm superbonus caldaia time power

La grande novità di quest’anno in tema di agevolazioni fiscali per l’efficientamento energetico degli edifici è sicuramente rappresentata dal Superbonus 110% previsto dal Decreto Rilancio convertito in legge (Legge nr. 77 del 18 luglio 2020) e che innalza al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.

Italtherm – da sempre in prima linea nell’offrire soluzioni che coniughino qualità e sostenibilità – dispone di una gamma completa di prodotti che possono essere impiegati per migliorare l’efficienza energetica di un edificio e consentire quindi di accedere a questo Superbonus. 

Sono molte le domande su questo tema che ci sono arrivate nelle scorse settimane e abbiamo deciso di riunirle parlando di alcuni dei prodotti più richiesti. Un esempio è rappresentato dalla nuova gamma di caldaie di alta potenza Time Power.

Per saperne di più su questa tipologia di apparecchi e su quali siano, in questo caso, le condizioni per accedere agli incentivi fiscali introdotti con il Decreto Rilancio abbiamo posto alcune domande a Davide Gilardi del servizio prevendita di Italtherm.

Sig. Gilardi come prima cosa ci può spiegare per quali utenze vengono installate le caldaie di alta potenza?

Come prima cosa specifichiamo che per caldaie di alta potenza si intende apparecchi la cui portata termica è superiore ai 35 kW.

Si tratta di apparecchi per centrali termiche i cui settori di applicazione possono essere suddivisi in tre ambiti: residenziale – come ad esempio i condomini in cui vi è riscaldamento centralizzato – terziario come edifici per uffici e industriale.

Aggiungo inoltre che se fino a circa dieci anni fa queste caldaie venivano installate sia in impianti legati ad edifici residenziali di nuova costruzione che per le sostituzioni, ora il loro mercato è cambiato a seguito delle direttive europee e della conseguente legislazione di recepimento di ogni paese membro. Ad oggi, infatti, si tratta di caldaie vendute e installate per rispondere anche ad un’esigenza di riqualificazione energetica degli edifici; in altre parole per sostituire impianti centralizzati preesistenti caratterizzati da tecnologie oramai superate e con basse efficienze.

Cosa caratterizza le caldaie di alta potenza Time Power di Italtherm? Come mai esistono diversi modelli?

Le Time Power di Italtherm sono caldaie di alta potenza per centrali termiche.

Disponiamo di una gamma completa di questi apparecchi per soddisfare le diverse esigenze. Si parte dalle caldaie murali da interno, sia con disposizione in linea che con telaio autoportante per installazioni fronte/retro al centro del locale tecnico. Si passa poi ai modelli a basamento, ultima novità di Italtherm, che si caratterizzano per le dimensioni molto compatte (hanno una larghezza di soli 55 cm), e per una struttura che agevola la configurazione in cascata in quanto i collettori idraulici e gas sono montati all’interno dell’apparecchio. Le caldaie da interno possono essere alloggiate in box modulari studiati ad hoc per installazione singola o in cascata, nel caso servisse un’applicazione all’esterno dell’edificio.

Si tratta di modelli realizzati per resistere e funzionare nel tempo anche grazie all’alta qualità dei materiali impiegati per la loro costruzione come l’acciaio inox per lo scambiatore e l’ottone e rame per la parte idraulica.

Tra le caratteristiche principali vi è sicuramente l’ampio campo di modulazione (fino a 1:10) che consente all’apparecchio di adattare la sua potenza in base all’effettivo fabbisogno termico dell’impianto, garantendo la massima efficienza del prodotto. 

Alla modulazione si aggiunge poi la termoregolazione grazie alla quale la temperatura di mandata viene modificata automaticamente in funzione della temperatura esterna, assicurando in questo modo un ottimale comfort abitativo e un ulteriore risparmio energetico.

A livello di configurazione la Time Power nasce per applicazione singola, ma può essere utilizzata anche come generatore modulare in cascata, una soluzione quest’ultima ideale per edifici residenziali composti da un numero elevato di unità abitative.

Sig. Gilardi iniziamo a parlare di Superbonus 110%: ci può chiarire se installando una Time Power è possibile accedere a questo incentivo fiscale?

Nel decreto rilancio tra gli interventi definiti trainanti per accedere al superbonus vi è l’intervento di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria, a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A. 

A questa tipologia di intervento possono essere eseguiti ulteriori interventi di tipo trainante come ad esempio la realizzazione di un isolamento termico per la struttura opaca oppure interventi trainati come la sostituzione di infissi o di scaldabagni esistenti con apparecchi a pompa di calore per la produzione di acqua calda sanitaria.

La legge chiede che per ottenere il superbonus vi sia un miglioramento di due classi energetiche dell’edificio e che gli interventi eseguiti rispettino i requisiti minimi indicati nei decreti attuativi.

Saranno necessarie due figure:

  • un soggetto abilitato alla trasmissione delle dichiarazioni all’Agenzia delle Entrate (commercialista, consulente del lavoro, perito, direttore di CAF) che rilasci un visto di conformità che attesti la sussistenza dei presupposti che danno diritto alla detrazione d’imposta;
  • un tecnico abilitato che asseveri il rispetto dei requisiti, verifichi la congruità delle spese sostenute e rilasci un attestato di prestazione energetica (APE) pre e post intervento, tutti elementi necessari a verificare l’efficientamento richiesto.

Ogni situazione presenta della peculiarità per cui è fondamentale che il suddetto tecnico faccia le valutazioni e segua tutti i passi previsti dall’iter.

A titolo di esempio, in un condominio in cui venisse sostituito un generatore centralizzato esistente con uno nuovo ad elevata efficienza e contestualmente venisse realizzato un buon isolamento termico dell’edificio, avrebbe una concreta possibilità di accedere all’incentivo del 110%.

È inoltre opportuno precisare che rientrano nell’agevolazione solo gli interventi di sostituzione; in caso di nuovi impianti non è possibile ottenere il superbonus. La ragione risiede nel fatto che lo scopo della legge è quello di spingere verso una riqualificazione energetica di impianti già esistenti, incentivando la sostituzione di quelli ad alto impatto ambientale.

Chi può accedere all’incentivo per la sostituzione di impianti di riscaldamento centralizzati?

Il superbonus è indirizzato ai seguenti soggetti:

  • condomini
  • Istituti autonomi case popolari (IACP) e ad enti aventi le stesse finalità

L’ammontare detraibile in caso di sostituzione di impianto di riscaldamento centralizzato?

Questo cambia a seconda del numero di appartamenti presenti nell’edificio. Per edifici fino a otto unità abitative l’ammontare è di 20.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari. Per i condomini con più di otto unità l’ammontare scende a 15.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari

Quali sono le spese ammissibili?

La detrazione è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito e per le opere murarie. A queste spese si aggiungono poi anche le parcelle dei professionisti che si sono occupati della progettazione tecnica dell’impianto e di coloro che hanno predisposto le pratiche per ottenere l’incentivo fiscale.

Per ulteriori informazioni sia sulle nostre caldaie di alta potenza Time Power sia per quanto concerne il Superbonus 110% potete consultare il nostro sito www.italtherm.it

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: